NON SONO UN MURALES – SEGNI DI COMUNITÀ

Fondazione Cassa di Risparmio Pesaro e Fondazione Wanda Di Ferdinando insieme per la città di Pesaro. Realizzano un’opera d’arte dedicata alla cura del territorio e di chi lo abita.
Il 1° ottobre 2021, In occasione della nona Giornata Europea delle Fondazioni promossa in Italia da ACRI e ASSIFERO, si tiene “Non sono un murales – Segni di comunità”: un evento diffuso che prevede la presentazione, in simultanea a livello nazionale, di una stessa opera d’arte, realizzata singolarmente ma su una matrice condivisa: uno stencil raffigurante un adulto mentre allaccia le scarpe ad un bambino che, con lo zaino sulle spalle, guarda, carico di aspettative, verso lo spettatore e il futuro. Ideato dallo street artist pistoiese LDB (Lorenzo Di Bari) e realizzato in 120 luoghi d’Italia, l”immagine rappresenta in maniera efficace il ruolo attivo di cura che le fondazioni esercitano per la comunità, per i giovani ed i soggetti più fragili, innescando percorsi di partecipazione e di solidarietà che aiutino a ripartire tutti insieme. 
La Fondazione Cassa di Risparmio Pesaro e la Fondazione Wanda Di Ferdinando, aderendo congiuntamente alla proposta nell’ambito delle rispettive associazioni di categoria, sono state promotrici dell’iniziativa in sinergia con il Comune di Pesaro e con Ittico ArtLab. Una partnership unita nel senso dell’iniziativa: ribadire il messaggio che le fondazioni sono al servizio del territorio e di chi lo abita. Un impegno reso ancora più di impatto se perseguito insieme.

“Tramite una immagine evocativa di immediata lettura e interpretazione, vogliamo ancora una volta sottolineare il ruolo delle fondazioni nel territorio di riferimento, particolarmente incisivo verso i soggetti più fragili e le giovani generazioni, con l’intento di dare loro un’ulteriore speranza per il futuro” sostiene il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro Marco Martelli. “Insieme alla Fondazione Wanda di Ferdinando e grazie alla preziosa collaborazione del Comune di Pesaro e Ittico ArtLab, abbiamo voluto lasciare una traccia – anche su formato digitale – che rimandi alla nostra vocazione e rimanga nel tempo in un luogo di ampia fruibilità e di pubblico accesso: il cortile della Biblioteca San Giovanni di Pesaro, cuore della vita culturale cittadina. […] l’immagine dello stencil ricorda la funzione del nostro operato: ‘allacciare le scarpe’ ad un bambino è come togliere la pietra di inciampo, come rimuovere un ostacolo in un percorso. E questo accompagnare nel percorso del più fragile è il ruolo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, impegno che verrà ulteriormente ribadito a breve in occasione della presentazione della campagna erogativa 2022.”
“Noi ci occupiamo da anni di sostegno al diritto all’istruzione – afferma Federica M. Panicali, Presidente della Fondazione Wanda Di Ferdinandoe sappiamo quanto sia importante per il futuro garantire delle possibilità alle giovani generazioni. Con questa opera vogliamo rinnovare la promessa della nostra dedizione e presentare temi quali Comunità, Giovani, Cultura, Europa che ispirano l’attività delle Fondazioni”.

Interpretato creativamente e realizzato da Ittico ArtLab, il murales è stato personalizzato con uno sfondo blu oltremare che richiama intenzionalmente i lapislazzuli dell’Afghanistan e contiene una precisa dedica. “L’intenzione era quella di rivolgere un pensiero alla popolazione afghana – afferma Federica M. Panicali – Nell’interconnessione delle sfide globali non possiamo pensare di poter restare indifferenti a ciò che sta accadendo. Che anche il loro futuro possa riappropriarsi della speranza”. 

Un QRCode, infine, consente di visualizzare la mappa digitale rintracciabile al seguente link: https://www.acri.it/non-sono-un-murales/